GamersREvolt Forums
Supporta GamersREvolt!
GamersREvolt su Facebook

Torna indietro   GamersREvolt Forums > GR Entertainment > Books & Comics GR > Cantastorie > Lama Infranta

Rispondi
 
Strumenti discussione Modalità visualizzazione
Vecchio 07-02-2006, 20:14   #1
Nixie
naïf member
 
L'avatar di Nixie
 
La Compagnia della Lama Infranta

Compagnia della lama infranta

Io Haakon Jurgmundson mi appresto a redigere un breve documento dove intendo chiarire e gli scopi e le motivazioni della compagnia della Compagnia della Lama Infranta.

Capitolo primo - Genesi del Nome

Per anni i reami di Midgard, Hibernia e Albion sono stati afflitti da guerre territoriali che non trovano un precedente nella memoria degli skald se non nelle battaglie divine. Molte furono gli eroi e i meschini a prendere parte a queste guerre, atti di carità e ignominiose crudeltà furono perpetrate dai combattenti dei reami e tutto ciò che di buono un reame conosceva dell’altro scomparve fra i marosi della tempesta.

Le lame venivano forgiate in gran numero ogni giorno e le mura di splendidi edifici crollavano sotto il maglio senza tregua di grandi armi da assedio. Presto il motivo che scatenò tanto odio fu dimenticato e le battaglie si nutrivano di se stesse, gli animi dei guerrieri spinti da sentimenti di odio e vendetta. Io stesso dimenticai cosa mi aveva portato lontano, lontano da terra.

Fu un caso che una notte io e Sigurth ci trovassimo alla frontiera di Hibernia, nascosti dietro un’ignara vecchia quercia, pronti a colpire il primo nemico a vista. Dietro le massicce fortificazioni del forte un’esile figura camminava a fatica sulla neve fresca, i tratti minuti e nobili, gli occhi dolci scrutavano oltre il forte ignari della morte che vi si nascondeva. Oh! La mia chioma era ancora del colore dell’oro allora, ma l’età non mi impedisce di ricordare quanto mi si scaldò il cuore alla sola vista di quella creatura così estranea al furore dei guerrieri sul campo di battaglia. Fu allora che io e Sigurth uscimmo allo scoperto, ma invece di impugnare la spada e l’ascia alzammo la mano come per salutare un sogno.

La figura rispose alzando la mano e ci avvicinammo. Nulla capivamo del sul idioma e nulla sembrava capire lei ma afferrammo un nome. Lithwen. Pochi furono gli attimi da dedicare ai sorrisi poiché lesta giunse una pattuglia di arditi hiberniani che in gran numero accorse al luogo del nostro incontro portando via Lithwen e costringendoci alla fuga. Così ciò che ci era apparso un sogno come tale si dileguò nei ricordi.

Anni dopo la guerra si concluse, non per una volontà di concluderla ma poiché tutti erano allo stremo delle forze e tutto era da ricostruire. Io e Sigurth, insieme al nostro giovane compagno Ulfdan, ci dedicammo al commercio per mare con Hibernia e presto imparammo a parlare nel loro antico linguaggio. Li la rincontrammo, grande lo stupore nei visi e innumerevoli le storie che seguirono.

Una decisione fu presa, spezzare le lame che ci avevano diviso in passato e girare in cerca di valorosi che la pensassero come noi.
Così nacque la Compagnia della Lama Infranta.

Capitolo secondo - La Compagnia

La prua della langskip fendeva le acque del golfo d’Hibernia, il nostro carico di idromele e vecchie pergamene si agitava nelle casse agli urti della tempesta. Macerie di città costiere all’orizzonte si ergevano come un triste ricordo della guerra che era stata. L’unico approdo vicino era ciò che restava della vecchia e gloriosa città di Dwlyn e la forza della tempesta ci imponeva una sosta ad un lido sicuro.

Fu a Dwlyn fra le macerie della città che incontrammo Sheena intenta a combattere gli effetti di un epidemia. “I malati guariscono prima se agli unguenti si aggiungono vecchie storie che acquietino il loro animo sofferente” disse. Ci accorgemmo subito che gli abitanti delle terre una volta afflitte dalla guerra erano adesso desiderosi di raccontare le loro storie e di ascoltarne delle altre. Quella notte ci accorgemmo anche che una nuova compagna ci avrebbe seguito. Così iniziammo a raccogliere le storie di ogni città di mare e di terra in cui ci imbattessimo, diffondendo il valore degli antichi guerrieri e la bellezza di terre straniere.

Fu a Ess Rùaid che per la prima volta ci rendemmo conto che la nostra compagnia avrebbe potuto fare di più che raccogliere storie e commerciare merci rare. Alle cascate sacre ci imbattemmo in un villaggio dato alle fiamme da una banda di predoni senza scrupoli.Le donne piangevano e molti vecchi valorosi che avevano impugnato le armi per difendere le mogli dei loro figli caduti in guerra giacevano a terra, muti nella stretta della morte. In alto, all’apice delle cascate una sagoma stagliata contro la luna si batteva, reclamando giustizia, contro un gran numero di briganti chiassosi. La compagnia affiancò il giovane guerriero mettendo in fuga i briganti assassini e lasciando molti di loro morti al suolo. Palmir era il nome del nobile ragazzo che ci raccontò le storie di mille ingiustizie perpetrate da briganti sulla gente del luogo.

La Compagnia della Lama Infranta si rese conto in quel momento che la propria forza e la propria esperienza di combattenti sarebbe potuta servire a combattere queste ingiustizie quando ci si fosse imbattuti contro. Palmir condivise la nostra sete di conoscenza di luoghi e storie e si unì lieto alla compagnia.

Epilogo

Da quel momento sono passati dei mesi e molti sono i compagni che si sono uniti a noi. Per questo ho deciso di redigere questo documento. Che il tempo preservi la nostra storia e che Bragi ci benedica poiché tanta è la strada da percorrere.

Haakon Jurgmundson
__________________
We’re just a million little god’s causin rain storms turnin’ every good thing to rust.
Nixie non è connesso  
Rispondi citando
Vecchio 05-03-2009, 13:21   #2
Raiken
Junior Member
 
L'avatar di Raiken
 
Re: La Compagnia della Lama Infranta

Era proprio tutto per me, ce n'è voluto un po per rendersene conto, ma non mi sono mai divertito così tramite un gioco. Grazie naturalmente anche alle persone straordinarie, chissà se esistete ancora e che fate.. che brutto essersi persi di vista.


Rhirann/Claudio
__________________
..cerco la Pace, tra le onde
la Vita, tra le tombe
la Luce, tra le ombre..
e' la Realtà che mi confonde...


Non vive, non ha tornaconto,
non ride, non sente,
tutto ciò che fa dall'alba al tramonto
è far morire la gente.
Raiken non è connesso  
Rispondi citando
Vecchio 13-03-2009, 20:01   #3
Elan
Ideas are bulletproof
 
L'avatar di Elan
 
Re: La Compagnia della Lama Infranta

Citazione:
Originalmente inviato da Raiken Visualizza messaggio
Era proprio tutto per me, ce n'è voluto un po per rendersene conto, ma non mi sono mai divertito così tramite un gioco. Grazie naturalmente anche alle persone straordinarie, chissà se esistete ancora e che fate.. che brutto essersi persi di vista.


Rhirann/Claudio
Bella la citazione dei CD in firma

Scusate l'OT
__________________
Citazione:
Originalmente inviato da Zur Visualizza messaggio
Dopo l'1.60 abbiam sempre girato in 8 e quasi sempre chiudevamo la serata in positivo di inc vinti
Ne abbiamo avuto la conferma nei 7 giorni free
Citazione:
Originalmente inviato da Pablitos Visualizza messaggio
Culo un kazzo.. hai idea ke in UN SECONDO ho visto la morte in faccia, gli ho detto SUKA, mi è passata la sbronza, e mi so tenuto strettissimo alla moto x non volare !
Legendary post

http://www.youtube.com/watch?feature...&v=DbYtqAWDF2U
Elan non è connesso  
Rispondi citando
Rispondi

Strumenti discussione
Modalità visualizzazione

Regole messaggi
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi replicare
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
[Runetotem] Mastini della Guerra [ITA] Demonio Il Mondo di Warcraft 3 28-02-2005 16:45


Powered by vBulletin® versione 3.7.3
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 12:21.